Tarquinia tarquinia

Tarquinia

A circa 31 km da Vulci, si trova la splendida città di Tarquinia.

Di origine etrusca, l’antica Tarchuna (derivante da Tarconte, eroe della mitologia etrusca), fu una delle dodecapoli etrusca, e donò i natali a tre re di Roma : Tarquinio Prisco, Servio Tullio e Tarquinio il Superbo.

Annessa all’Impero Romano nel 295 a.C., Tarquinia divenne parte della regio VII Etruria. Nel V secolo la città venne annessa al regno romano-gotico di Teodorico, per passare, nel VI secolo al Ducato di Tuscia, nell’VIII secolo divenne parte dello Stato delal Chiesa. Nel 1144 la città di Tarquinia divenne Libero comune, venne elevata al ruolo di Civitas nel 1435.

Cosa vedere a Tarquinia :

  • Duomo, intitolato ai Santi Margherita e Martino, l’edificio venne costruito nel 1260, elevato a cattedrale nel 1435, il duomo venne ampliato su commissione del vescovo Bartolomeo Vitelleschi. In seguito ad alcuni rimaneggiamenti avvenuti nei secoli successivi, il Duomo si presenta oggi in stile neoclassico, con alcuni elementi di stile gotico. L’interno, diviso in tre navate, ospita numerosi affreschi del 1500 ed un organo a canne del 1879
  • Chiesa di Santa Maria in Castello, in stile romanico, la costruzione risale al 1121, l’interno ha tre navate e riporta alcune interessanti iscrizioni, pregevoli mosaici a motivi geometrici ed un fonte battesimale
  • Cinta Muraria, di origine medievale, sono ancora oggi visibili molte torri di avvistamento e la cortina muraria originaria
  • Palazzo Vitelleschi, commissionato dal cardinale Giovanni Maria Vitelleschi nel 1436 è uno dei più importanti palazzi rinascimentali della regione Lazio
  • Antica città etrusca, sulla collina conosciuta come “La Civita”, l’antica città etrusca risale al periodo villanoviano (IX-VIII secolo a.C), sono presenti i ruderi di numerose costruzioni tra cui un tempio risalente al IV-III secolo a.C.
  • Necropoli, in prossimità della città di Tarquinia si trovano numerose necropoli etrusche, le tombe sono molto particolari, con dipinti e pareti decorate con scene a tema magico-religioso
  • Museo Archeologico Nazionale, dedicato all’arte ed alla civiltà etrusca, ha sede nel Palazzo Vitelleschi. Ospita numerosi reperti etruschi e romani, ricostruzioni di tombe, ed alcuni affreschi trasferiti dalle tombe della necropoli di Monterozzi